Enter Slide 1 Title Here

Enter Slide 2 Title Here

Enter Slide 3 Title Here

martedì 11 dicembre 2012


Ogni anno il suo colore. E se nel 2012 il colore di tendenza è stato il vitaminico rosso-arancione Tangerine Tango, nel 2013 il protagonista decretatato da Pantone sarà il verde smeraldo 17-5641.
Leatrice Eiseman, direttrice esecutiva della Pantone, ha dichiarato che il motivo di tale scelta cromatica risiede in ciò che il colore esprime: speranza, lusso, eleganza e raffinatezza.
I primi indizi relativi al successo di questa nuance erano già stati avvertiti durante la presentazione delle collezioni primavera-estate 2013 .  E allora siete pronti ad una ventata di verde smeraldo nella moda, nel make up e nell'arredamento?

 
 
Say hello to Tangerine Tango, color of the year 2012. The energetic color will be replaced by a fabolous Emerald green with the code 17-5641, chosen by Pantone, the company that matches colors for fashion, interior design and art. The executive director, Leatrice Eiseman explained the choice of this elegant and vibrant shade : "The entire green family has been so strong, upcoming through the '90s as we're paying attention to nature, so the family isn't new, but what we needed to look at and revisit was the psychological background: Emerald is such a balanced color, and balance is something to pick up on and listen to" .
Moreover, Eiseman affirmed that green symbolizes regeneration and unity, important values during this delicate period.
We already spotted this emerald green when spring summer 2013 collections were presented.
Are you ready for a green wave the next year?
 
 
 
 
FACEBOOK|TWITTER|BLOGLOVIN'|PINTEREST|INSTAGRAM
L.

venerdì 2 novembre 2012


Altamente concettuale. Anticonvenzionale. Maison Martin Margiela va contro ogni diktat della moda, sviluppando dal 1988, anno di fondazione del brand, collezioni incentrate sul tema della trasformazione e del recupero di materiali non propri del fashion system. Creatività portata agli estremi sì, ma sempre accompagnata da una forte sapienza sartoriale.
La filosofia di Margiela, sperimentale con un twist futurista, ha attratto H&M, il colosso svedese della moda low cost, che vanta collaborazioni con grandi nomi quali Karl Lagerfeld, Lanvin, Stella McCartney, Versace, Marni.
Questo sodalizio ha portato ad una collezione che rivisita i capi iconici della casa di moda francese. Reinterpretazione di capolavori del passato ( ma sempre all'avanguardia ) con nuovi materiali. Un vero e proprio percorso storico del brand, che ha scelto di inserire all'interno di ogni pezzo un'etichetta bianca che indica la stagione di creazione di quel capo.
Mancano ormai pochi giorni al debutto della collaborazione negli stores selezionati ( sarà possibile anche acquistare online ) e nell'attesa di vedere la collezione dal vivo, fatevi una prima idea dando un'occhiata a queste immagini.


martedì 30 ottobre 2012

 
Celebra la moda del passato il servizio fotografico di novembre 2012 della rivista XOXO The Mag's.
Immortalata da Mike Rosenthal, Chanel Iman indossa creazioni di Miu Miu, Carven e The Row, selezionati da Kusum Lynn in un mood anni '60.
L'effetto è sofisticato grazie anche al tocco dato dall' hair stylist Moiz Alladina e il make up, opera di Regine Thorre.
 

lunedì 22 ottobre 2012


Le collezioni di MirkoG. Di Brandimarte omaggiano la bellezza delle donne attraverso l'alta artigianalità e abiti iper femminili. Pizzo, nuances delicate, trasparenze sono gli umili servitori di quell' eleganza, cercata e sperimentata dallo stilista abruzzese.
Dopo le collezioni primavera-estate 2012 e autunno-inverno 2012-13, ecco la campagna della prossima stagione, firmata dal fotografo Oskar Cecere.
L'ambientazione dell'adv è un luogo industriale deserto in cui la modella Anastasia Silveri posa accanto a serpenti e uccelli.

lunedì 15 ottobre 2012


Una laurea al London College of Fashion e alla Central Saint Martins, alcune collaborazioni con Kanye West e Wooyoungmi e il sogno di creare un proprio brand. Questa è la storia di Saif Bakir ed Emma Hedlund, talenti creativi di Common, fondato ed interamente prodotto in Svezia nel 2012.
La filosofia del marchio risiede nella ricerca di un'eleganza moderna, dando rilievo a quell'attitudine da bad boy e indagando il lato selvaggio degli uomini.
Colori vivaci e tagli sartoriali, protagonisti della collezione autunno-inverno 2012, hanno reso l'esordio della linea maschile con base a Malmoe brillante. Questo debutto vincente ha spinto i designers di Common a riprendere per la stagione estiva 2013 i capi iniziali, ispirati agli anni '40, come le giacche senza collo in blu denim, le camicie stampate e i trench in seta.
Inoltre Bakir e Hedlund hanno puntato sul talento di Hans Krondahl, uno dei più acclamati designer svedesi di tessuti, che ha sviluppato la stampa "galoppo".


giovedì 11 ottobre 2012

 
Moda e arte. Arte e moda. Da sempre un binomio vincente. Attività che si influenzano l'una con l'altra, entrambe pilotate e sviluppate da quell'istintivo impulso creativo. Stilisti che si ispirano e omaggiano i capolavori del passato e designers che collaborano direttamente con talenti emergenti del panorama artistico dando vita a collezioni contemporanee e innovative.
In questo costante e stimolante intreccio, si colloca la storia della borsa Lady Dior. Creata nel 1995 e regalata dalla Première dame di Francia a Lady Diana, in occasione di un soggiorno culturale a Parigi, l'accessorio è caratterizzato da impunture a cannage, manici rigidi, cerchietti in metallo e lettere pendenti
La Lady Dior vanta un lungo percorso di rivisitazioni da parte dei grandi artisti. Da John Cameron Mitchell a Wen Fang, agli italiani Vedovamazzei e Luca Trevisani, fino a Alessandro Carano e Davide Stucchi, studenti dell' Accademia di Belle arti di Brera, ognuno ha impresso il proprio segno stilistico sull 'elegante borsa.
La ricca storia della Lady Dior e delle sue declinazioni viene celebrata, attraverso settanta opere, nella mostra " Lady Dior as seen by " allestita dall'11 ottobre al 4 novembre alla Triennale di Milano.
L'ingresso è libero.













sabato 22 settembre 2012

Passerelle e street-styles. Addetti stampa, fotografi e giornalisti avvistati nei dintorni delle locations dove hanno luogo i fashion shows. Qualche curioso/a fashion victim che, sognando di partecipare alle blindatissime sfilate dei loro stilisti preferiti , ruba scatti alle celebrità e ai redattori moda. Questo è una piccola parte della settimana della moda, che conosciamo grazie al web, alle riviste e al passaparola.
Ma non finisce qui. Eventi, feste, presentazioni e quant' altro invadono ogni corner della città e sono quel valore aggiunto e centrale delle fashion week, responsabili di una ventata di fermento, entusiasmo e curiosità in ogni città che le ospita. E Milano è stato lo sfondo della nuova linea in argento di Pomellato, la Pomellato 67, come l'anno di fondazione del brand di gioielli.
I 47 pezzi della collezione ( orecchini, catene, bracciali e ciondoli ) sono ispirati agli anni '70 con un twist contemporaneo e saranno venduti dapprima nelle boutique di Saks. Giungeranno poi in Europa nel 2013. I prezzi? Dai 350 ai 4500 euro. Nell'attesa, ecco qualche foto!



mercoledì 19 settembre 2012


Aspettando le sfilate milanesi, è opportuno parlare ( con leggero ritardo ) della settimana della moda che ci lasciamo alle spalle, ovvero quella di Londra.
Se in quella newyorkese il leitmotiv era quello della pelle, del pizzo, del minimal e delle striscie, nelle collezioni londinesi è difficile rintracciare tendenze comuni. Forse è proprio per questo motivo che quella inglese, essendo variegata, è meno monotona e meno rigorosa.
Christopher Bailey, creativo di Burberry Prorsum, ha reinterpretato i celebri trench, capo cult della casa di moda, impiegando materiali techno e colori vibranti. Preen by Thornton Bregazzi ha sviluppato una collezione su stampe di coccodrillo, pitone e armadillo. La sovrapposizione di fantasie differenti conferisce un effetto patchwork. Il risultato finale è femminile e delicato, grazie all'uso di tessuti leggeri. ( Amo questa collezione, ma sono di parte, perchè sono una grande fan dei due stilisti ). Stampe d'ispirazione indiana movimentano la primavera-estate 2013 di Peter Pilotto, che non tradisce il suo stile. Topshop Unique affascina con blazer strutturati, tessuti bianchi e fantasie geometriche. Frankenstein è l'ispirazione di Christopher Kane, colori pastello e giacche biker con pelle effetto floreale i protagonisti della sua collezione. Alice Temperley, stilista di Temperley London, ci conduce nella magia del Marocco presentando una collezione ricca di stampe, dettagli trasparenti. La sfilata evoca un'allegria comune a quella di Diane Von Fustemberg. I vivaci e molteplici colori dell'India sono i protagonisti di Matthew Williamson. Richiami tropicali nella sfilata di Issa London, che vanta tra le fans Kate Middleton.

mercoledì 12 settembre 2012


Non c'è barocco che tenga, il minimalismo è un credo nella mondo della moda che miete sempre più vittime non solo tra celebrities. E che sia cromatico o sartoriale poco importa. Tra i sacerdoti di tale stile: Calvin Klein, Victoria Beckham, Jil Sander e Max Mara  ( solo per citarne alcuni ). Se c'è un designer che ha fatto di questo stile apparentemente semplice la sua cifra stilistica è Narciso Rodriguez. Coerente con ciò che l'ha reso famoso, ha presentato al Lincoln Center la collezione primavera-estate 2013, un mix tra linee fluide e colori vivaci. La costruzione delle linee e dei tagli è il tema della sfilata, e per approfondire la sua sperimentazione, lo stilista ha rispolverato i fertili archivi della storia della moda, trovando l'ispirazione nei capolavori sartoriali di Balenciaga e Vionnet. Tra abiti monocromatici e qualche blocco di colore, emergono anche top abbelliti con paillettes che creano disegni. I colori spaziano dal rosso, fucsia, verde scuro e nero. I tessuti sono leggeri, e talvolta velati.


 
FACEBOOK|TWITTER|BLOGLOVIN'|PINTEREST|INSTAGRAM|PATH
L.


sabato 8 settembre 2012


Maestro indiscusso nel panorama contemporaneo della fotografia dagli anni '70 fino ai giorni nostri, creativo e amante della superficialità, Helmut Newton, immortalava la moda, il potere femminile e la ricchezza sempre con quel pizzico di ironia a provocazione. Da marzo a giugno, una retrospettiva al Grand Palais a Parigi, curata dalla moglie June Newton e Jérome Neutres, ha omaggiato il fotografo tedesco, esponendo più di duecento lavori. Che sia stata proprio tale a mostra ad ispirare BCBG Max Azria e Jason Wu per le collezioni della primavera-estate 2013? Come abbiamo già visto, il primo ha interpretato, ma con moderazione, quell' erotismo ludico di Newton, mixando pelle e pizzo con tessuti leggeri. Il secondo, più radicale, è stato ispirato anche da Lillian Bassman, contrapponendo la sensualità del fotografo tedesco alla bellezza innocente (cercata e trovata nei movimenti spontanei del corpo delle modelle ) tipica dell' estetica dell' artista americana. Jason Wu ha giocato anch' esso con pelle, pizzo, chiffon di seta, georgette, organza e satin.



venerdì 7 settembre 2012


L'autunno, il freddo, il nero, il velluto, il barocco, i volumi e i tailleur maschili. Dimenticate pure tutto, perchè la settimana della moda newyorkese, aperta ieri, vi proietta direttamente alla prossima estate 2013. Quali sorprese ci riserveranno gli stilisti?
Iniziamo con la collezione BCBG Max Azria, ispirata alle fotografie in bianco e nero di Helmut Newman. I designers Max and Lubov Azria hanno "fatto incetta" di pelle e pizzo, materiali centrali delle tendenze autunnali, mixandoli a tessuti leggeri. L'effetto è totalmente armonico. Le linee sono morbide, la palette dei colori vira dal nero ai beige e corallo. Cosa ne pensate?

martedì 4 settembre 2012


Bella e sofisticata in un romantico e floreale abito Gucci, Lana Del Rey conquista la copertina di ottobre di Vogue Australia, fotografata da Nicole Bentley, e si confessa raccontando le sue paure durante le performances live, le sue preferenze in fatto di moda e un sogno legato al mondo del cinema.

 
 
 
Navigando sul web a caccia di novità e tendenze, ho scoperto per caso un designer emergente, Toton Januar che ha convertito la passione per la moda in lavoro, dando vita all'omonimo brand, con base a Giacarta, Indonesia.
L'etichetta si rivela un mix vincente di influenze tradizionali, legate alla cultura visiva indonesiana, e di elementi moderni, che sono il prodotto finale di una sintesi di conoscenze di moda e design, approfondite dallo stilista a New York alla Parsons New School of Design.
Obiettivo di Toton è quello di mettere in risalto il ritorno ai quei valori, manualità e artigianalità, che negli ultimi anni si sono persi, ma che vantano anni e anni di esperienza tramandata di generazione in generazione.
Ecco un'anteprima della collezione estiva 2013
 

giovedì 30 agosto 2012

 
Ecco una panoramica delle copertine dei numeri di settembre delle riviste di moda!
 
Vogue Italia September 2012
Carolyn Murphy photographed by Steven Meisel
Vogue September 2012
Lady Gaga photographed by Mert Alas and Marcus Piggot

martedì 28 agosto 2012


La bollente estate sta terminando e porta via con sè le sue tendenze passeggere:eccesso di fluo, braccialetti in pizzo macramè e vari tormentoni a suon di tche tcherere tche tche.
E allora, archiviati i bikini e gli aperitivi in spiaggia, è ora di pensare alla stagione che verrà.
Il nero torna alla ribalta ed è il protagonista del prossimo inverno, caratterizzato dall'eleganza, dalla femminilità e dalla ricchezza di trends. Le amanti del colore potranno comunque consolarsi con le tonalità del blu, verde e viola, che affiancheranno il sensuale non colore. Ma la novità è l'attenzione che gli stilisti hanno mostrato per gli opulenti stili barocco e rococò. Ecco allora che assisteremo ad una pioggia di broccati, damascati, velluti, ricami oro e argento, pizzi, spille e chi più ne ha ne metta! Ispiratevi alla collezione di Dolce & Gabbana, ma non esagerate se non volete ottenere un effetto da ortodossa!

 
 

venerdì 3 agosto 2012


Direttamente dagli anni '80 è tornata di moda la tendenza dell' abito a tulipano, o meglio noto come peplum dress. Questa linea consiste in una fascia di tessuto applicata in vita a mò di volant in abiti, pantaloni, giacche e top e garantisce un effetto altamente sensuale.
Le collezioni primavera-estate 2012, presentate ad aprile durante la settimana della moda, pullulano della rivisitazione di questa silhouette, declinata in molte varianti.
Potrete trovare il vostro peplum dress preferito anche nelle catene low cost: Zara, H&M, River Island, Topshop.. Date libero sfogo azzardando abbinamenti innovativi e ispirandovi agli outfit delle celebrities!



martedì 31 luglio 2012


Ho già parlato di Mirko G. Di Brandimarte in un post recente, perchè le collezioni primavera/estate 2012 -  autunno/inverno 2013 e le rispettive campagne pubblicitarie mi avevano particolarmente colpita.
Per questo motivo ho contattato il designer, il quale ha accettato di rispondere a qualche domanda.
Ecco allora l'intervista per Fashionportrait:


1) Chi è MirkoG. di Brandimarte?
Mirko Gabriele di Brandimarte è un artigiano cresciuto a Torano Nuovo paese Abruzzese, che attraverso l’amore per i capi di abbigliamento e per la donna, trova la sua valvola di sfogo e lo fa creando capi di vestiario femminile.

2) Come sei arrivato nel mondo della moda? Quali studi hai intrapreso?
Ho iniziato a Roma studiando il mestiere in Accademia di Moda e Costume, prima ancora presso le Belle Arti e mentre frequentavo il corso di scenografia è nata la passione per il costume.
L' insegnante, in quegli anni , ci faceva disegnare i costumi teatrali oltre che la scenografia. Da lì smisi di disegnare set scenografici e mi dedicai allo studio del costume, trasformato poi in abbigliamento, approfondendo maggiormente la ricerca e la conoscenza per questo settore, che ho scoperto di amare cosi quasi casualmente.

3) Quali sono le tue fonti d'ispirazione?
Gran parte della mia ispirazione proviene senza alcun dubbio dall’arte del fumetto e dell' illustrazione, che unisce codici di temporalità e d’immagine, dai quali, fin da ragazzo, sono sempre stato affascinato, così come alle più recenti trasposizioni di queste arti nell'animazione audiovisiva e nelle ancor più recenti invenzioni tecnologiche, ancora in evoluzione, di console e videogiochi, dove ci si perde in mondi immaginari ad ammirare prospettive, scenografie, costumi e personaggi di pura fantasia.
Il mondo della musica femminile è per me fonte d’ispirazione.
Di questi universi, quelli che mi hanno più ispirato e spinto a creare sono le storie di Ryoko Ikeda, dove si narrano racconti e costumi di epoche passate, le monumentali opere di animazione di Hayaho Miyazaki, maestro creatore di mondi surreali che sembrano fermi nel tempo, le illustrazioni di Yoshitaka Amano, nei cui universi alieni regnano indiscusse figure di donne ieratiche, le architetture di Gustave Moreau che a tratti ricordano fittissimi ed impalpabili ricami.
Tra la musica che amo, quella di Kate Bush è sempre stata melodia cui mi abbandono volentieri.


4) A chi sono rivolte le tue collezioni?
Le mie collezioni sono rivolte a clienti che cercano in un capo di abbigliamento qualcosa che sia diverso dagli standard e dalle regole dettate dal commercio dell’ industrializzazione, che non sono assolutamente sbagliate, ma che creano un prodotto completamente diverso.

Popular Posts

Powered by Blogger.

Pinterest

Seguimi su Pinterest

LOOKBOOK

Oasap.com

Twitter

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Collaboratori

polyvore

My Fashiolista finds

Lettori fissi

Follow this blog with bloglovin

Follow fashion portrait